Un torneo da 26 società, 70 squadre, 8 categorie, 161 partite. Quasi un mese di sfide e di intenso lavoro alla Fulginium, ma alla fine anche l’ edizione 2016 del Fulginium Football Spring è stata un successo: la nuova presidenza Fusaro al sodalizio di Via Monte Prefoglio è iniziata con un evento che ricalca in maniera ottimale le linee guida societarie, da sempre attente ai più piccoli e alla crescita calcistica. L’organizzazione del torneo ha avuto il suo da fare per mettere in piedi una competizione del genere (il meteo in qualche occasione non ha aiutato) che però ha lasciato sicuramente soddisfatti per l’esito finale, con l’obiettivo principalmente di far divertire i più piccoli, lasciando fuori dai cancelli le polemiche e la ricerca del risultato a tutti i costi. In fondo lo spirito del calcio giovanile è questo: imparare a giocare e migliorarsi, stando insieme agli amici e divertendosi, nel rispetto dell’avversario. Il lato bello del calcio, con i sorrisi e le voci dei bambini che hanno fatto da protagoniste per quasi un mese sui campi di Corvia. Alla fine a esultare sono stati nella categoria 2003 l’ Olympia Thyrus (ai rigori con il Cannara); nei 2004 Fulginium (contro la C4); nei 2005 la Vigor Nuova Gualdo Bastardo; nei 2006 il Campitello; nei 2007 lo Spello; nei 2008 e 2009 la Fulginium. Premi ovviamente anche per i più piccoli, i 2010, che con la loro simpatia hanno animato il torneo anche nell’ultima giornata, contraddistinta da un vero acquazzone che però non ha impedito di portare a termine la manifestazione.

Appuntamento quindi al prossimo anno, anche se intanto, sempre negli impianti di Corvia, si sta svolgendo (dal 9 giugno al 10 settembre) il Fulginium OlimpiCamp 2016 per bambini dai 4 anni in su, con tante attività, laboratori e sport proposti dagli istruttori.