Non riesce alla Nuova Fulginium la grande impresa di superare la Ducato, data tra le formazioni più accreditate alla vittoria di questo campionato di Promozione. La formazione di Silveri fino al 65’ ha gestito ottimamente la partita, limitando le “bocche di fuoco” del reparto avanzato spoletino e scappando sul 2-0 grazie a una doppietta di Brunelli. Il primo gol è arrivato al 7’: gran girata di testa del numero 9 giallo-blù su cross di Gentili dal fondo. Davvero un gran gol. La Ducato ha provato a reagire, trascinata dal suo uomo migliore, Gjinaj, ma l’ unica vera occasione ospite la si registra al 24’, quando un traversone proprio di Gjinaj supera Roani e finisce sui piedi di Pontani, che però a porta vuota spara incredibilmente a lato. Per il resto, la Fulginium tiene benissimo il campo, mostrando concentrazione e chiudendo tutti gli spazi. Anche l’avvio di ripresa sorride ai padroni di casa: il neo entrato Sbardellati affonda Toma in area e per Frizza è rigore. Brunelli lo insacca sotto la traversa (2-0). Sembra fatta, ma l’ingresso di Kola cambia le sorti del match: al 18’ l’attaccante ospite è bravo a superare Tabi e Roani e ad involarsi verso la porta vuota, venendo stoppato sulla linea da Acciarresi. L’ arbitro Frizza, però, vede un fallo di mano e espelle il difensore folignate per fallo da chiara occasione da rete: vibranti le proteste locali, ma il direttore di gara è inflessibile. Gjinaj non sbaglia e regala un finale di sofferenza alla Fulginium. La Ducato infatti spinge sull’ acceleratore e colleziona varie occasioni da rete, sbattendo però su un grande Lorenzo Roani (portiere classe 2000!) più di una volta (al 21’ su diagonale di Gjinaj; al 31’ su una spizzata di testa in mischia; al 45’ su girata in area di Di Giuseppe e al 47’ ancora su quest’ultimo, neutralizzando con un miracolo il suo colpo di testa) o risultando imprecisa, come al 32’ quando Fedeli sbaglia un rigore in movimento su incursione di Kola. Nonostante il coraggio e la generosità, tanto sacrificio non basta alla Fulginium per portare via l’intera posta. Una palla persa a centrocampo avvia di nuovo Kola che pesca sul filo del fuorigioco (anche qui però le proteste di casa sono notevoli…) Stella che davanti a Roani non sbaglia. Primo punto in campionato quindi per gli uomini di Silveri. Prossima sfida per la Fulginium in casa dell’ AMC 98.

NUOVA FULGINIUM – DUCATO 2-2
NUOVA FULGINIUM: Roani, Baldoni, Tabi, Salvucci, Cotroneo, Acciarresi, Toma, Rosi (26’ st Donati), Brunelli (33’ st Lupparelli), Riommi (24’ st Di Nicola), Gentili.
A disp.: Nizzi, Bravini, Peppoloni, Bianchi.
All.: Silveri.
DUCATO: Lillacci, Piantoni (9’ st Kola), Pazzogna (37’ st Stella), Quaglietti, Cesari, Trabalza, Gjinaj, Paci, Di Giuseppe, Fedeli, Pontani (9’ st Sbardellati).
A disp.: M. Rossi, Settimi, Patito, S. Rossi.
All.: Bronzi.
ARBITRO: Frizza di Perugia (Isidori di Perugia – Loffredo di Perugia)
MARCATORI: 7’ pt e 10’ st rig. Brunelli (NF), 20’ st rig. Gjinaj, 47’ st Stella (D)
NOTE: spettatori: 150 circa. Espulso al 18’ st Acciarresi (NF) per fallo da chiara occasione da rete. Allontanato al 48’ st il dirigente Salari (NF) per proteste. Ammoniti: Roani, Cotroneo, Donati, Lupparelli (NF), Pontani, Trabalza, Quaglietti (D). Angoli: 3-10. Recupero: 1’ pt e 4’ st.