I ragazzi al centro di tutto. Un concetto significativo quella espresso da Claudio Gabetta, Responsabile della Scuola Calcio della Juventus F.C. durante l’ incontro tenuto in serata con i tecnici del Settore Giovanile della Nuova Fulginium, che quest’anno ha avviato proprio con il glorioso club torinese un progetto di affiliazione che punta a far migliorare l’ attività sotto ogni punto di vista, partendo dal metodo, passando per l’organizzazione ed arrivando fino all’aspetto comportamentale, che forse prevale sugli altri per importanza: se non giocatori di Serie A, almeno l’obiettivo sia creare degli uomini di Serie A ha incitato Gabetta. Insomma, con il supporto di Juventus F.C. la Nuova Fulginium punta fortemente a fare un ulteriore salto di qualità, per differenziarsi ancor più in maniera positiva dalle altre realtà dilettantistiche locali e regionali. Claudio Gabetta nel pomeriggio di ieri ha studiato attentamente metodi e tipologie di allenamento che i tecnici della Società propongono ai ragazzi, prendendo appunti e evidenziandone i pregi ma anche gli eventuali difetti. Il tutto è stato poi chiarito un un’illuminante riunione tecnica, con l’ospite che ha illustrato quelli che saranno gli obiettivi di questo progetto formativo di cui la Nuova Fulginium è stata scelta per farne parte. Inoltre, sempre come spiegato da Gabetta nel corso dell’ incontro, per i calciatori della Fulginium (ma anche della regione in generale) che si riveleranno tra i più promettenti ci sarà la possibilità di mettersi in mostra in 3 raduni selettivi che saranno organizzati nel corso dell’anno; esperienza che culminerà con tutta probabilità in un raduno ufficiale Juventus F.C. intorno ad aprile. Non solo: è allo studio per la primavera un torneo tra tutte le affiliate Juventus F.C del Centro Italia, organizzato dalla Fulginium e dal Bastia, che si dovrebbe svolgere a Foligno e che potrebbe avere come protagoniste anche Tor Tre Teste, Boys Napoli, Fano e Margine Coperta. La serata di ieri è poi terminata con una cena con la dirigenza praticamente al completo. La sfida è iniziata.