Mercoledì 28 marzo agli impianti sportivi di Corvia ha avuto luogo la quinta visita stagionale di Juventus F.C. al Settore Giovanile della Fulginium A.S.D. e del Foligno Calcio. Per il progetto Juventus Youth era presente il tecnico Claudio Sangiorgio, uno dei capisaldi dello staff tecnico composto anche da Claudio Gabetta (responsabile) e Rudy Londi. Si è trattato di una visita osservativa dall’importante rilevanza. E’ stata infatti una delle ultime visite per la stagione in corso e sicuramente con questa visita i tecnici del progetto Juventus Youth avranno valutato la possibilità di una riconferma all’interno del progetto per le società di Fulginium e Foligno Calcio. Il principio da sviluppare in campo era: Manovra e sviluppo in zona 2.
In campo nel primo turno i Giovanissimi Regionali A1 2003 del Foligno Calcio allenati da Giordano Fortunati, i Giovanissimi Provinciali 2004 Fulginium guidati da Petrolo e Cavadenti, nonché la “banda scatenata” dei Piccoli Amici 2011/2012 guidati da Scarabottini e Mesca.
Il secondo turno dalle 17:15 alle 19:00 hanno svolto la seduta di allenamento e gli Esordienti 2006 Fulginium guidati da Petrolo e Cavadenti, i Pulcini 2007 Foligno Calcio di Fortunati e Crispignoli, nonchè i Primi Calci 2009 guidati da Mirco Roscini e Stefano Mesca.
Alle 19:30 si è tenuta come di consueto la riunione tecnica all’interno della sala polivalente del centro sportivo.
Il responsabile tecnico dell’attività di base Fulginium Cristiano Della Vedova così commenta la giornata:
Si è trattata di una delle ultime visite per la stagione in corso dello staff tecnico di Juventus Youth presso i nostri impianti sportivi. Infatti la visita di aprile sarà – per così dire – invertita, nel senso che saremo noi, in particolare mister Lorenzo Trentini, il sottoscritto e l’accompagnatore Giorgio Pellicciari che avremo la fortuna di salire a Torino al fine di guidare il gruppo 2005 che parteciperà all’ importantissimo torneo Nazionale Juventus Future Cup, riservato a tutte le Scuole Calcio facenti parte del progetto Juventus Youth. Il torneo si terrà nelle zone limitrofe al centro sportivo di Vinovo dal 28 di aprile al 1 maggio. Con ogni probabilità l’ultima visita di Juventus presso i nostri impianti sportivi si terrà nel mese di maggio. Sinceramente ero un po’ ansioso per questa visita in quanto sapevo che il tecnico presente Claudio Sangiorgio avrebbe osservato con attenzione il lavoro svolto dai nostri tecnici proprio per valutare in maniera definitiva la possibilità della prosecuzione del rapporto con Juventus. Ovviamente sapevo che la valutazione avrebbe riguardato anche tutto il lavoro svolto durante la stagione ma comunque ero ben conscio che proprio le ultime visite sono quelle in cui si fa il resoconto di un intero anno di lavoro e sinceramente a far bene ci tenevo io come responsabile ma anche tutti gli altri tecnici…. Fortunatamente mister Sangiorgio in sede di riunione tecnica ci ha comunicato che il lavoro svolto nei due turni di allenamento è stato molto molto positivo, sia a livello organizzativo che a livello di proposte tecniche, ed è stato molto soddisfatto del lavoro svolto dai singoli tecnici in relazione al modello SFERA presentato con una conferenza presso i nostri impianti sportivi qualche tempo fa. Sinceramente tutto questo mi ha fatto molto piacere, perché il mio obiettivo come responsabile è quello di far sì che il rapporto tecnico con Juventus F.C. duri più a lungo possibile: è di fondamentale importanza per la crescita e la maturazione tecnica dei singoli istruttori che poi andrà necessariamente traslata agli allievi. Certamente aumentando il livello di preparazione dei tecnici andrà ad incrementarsi anche la qualità dei ragazzi. Questo è un aspetto a cui tengo molto e sinceramente, con un pizzico di presunzione, ritengo che abbiamo la fortuna di avere uno staff tecnico tra i migliori a livello di attività di base e settore giovanile all’interno della nostra regione. Sono molto entusiasta di poter partecipare anche quest’anno come membro dello staff allo Juventus Future Cup 2018 e sinceramente non vedo l’ora di partire, anche perché sarò in compagnia del mio grande amico Lorenzo Trentini, mister dei 2005, e della altrettanto caro amico Giorgio Pellicciari, accompagnatore storico delle squadre agonistiche di Fulginium ASD. Speriamo di fare una bella figura sotto ogni profilo”.

Lascia un commento